il club  le razze tutelate  il benessere animale  gli allevatori  
le esposizioni
  trofei   le corse ed il coursing  i regolamenti  
le pubblicazioni
  gli annunci  contatti  links  
 
saluki  borzoi  irish wolfhound  deerhound   greyhound   whippet   azawakh  
sloughi
  galgo español  magyar agar  chart polski   podenco canario  podenco ibicenco  
pharaoh hound
  terminologia  
 
 



Inizialmente considerato una varietà dello Sloughi, da oltre undecennio è considerata una razza a sé stante. Originario delMalì si differenzia principalmente dallo Sloughi per un tronco piùcorto e per la presenza di bianco agli arti. Elegante e slanciato l'Azawakhè forte e veloce, ma sa essere dolce e affettuoso con le personedella famiglia. L'altezza è compresa fra i 60 e i 74 cm. Il coloredel mantello varia dal sabbia al bruno, passando da tutte le sfumature delfulvo.

Standard del Levriero dell'Azawakh

AZAWAKH
FCI standard n°307/03.06.1998


Origine: Mali

Patrocinio: Francia

Utilizzo: cane da caccia a vista. I nomadi lo considerano ugualmente come un "pezzo da mostrare" che come un compagno.

Classificazione FCI:
Gruppo 10 Levrieri.
Sezione 3 levrieri a pelo corto.
Senza prova di lavoro.

Breve riassunto storico:
E' un levriero africano di tipo afro-asiatico il quale appare in Europa verso il 1970 e arriva dal medio bacino Nigeriano, tra altri della valle dell'Azawakh. Per centinaia di anni lui è stato il compagno dei nomadi del sud Sahara.

Aspetto generale:
Particolarmente alto nelle zampe ed elegante, il levriero dell'Azawakh da un'impressione generale di grande finezza. La sua ossatura e muscolatura traspaiono sotto tessuti fini e asciutti. Questo levriero si presenta come un cane da corsa il cui corpo si inserisce in un rettangolo con il lato più lungo verticale

Importanti proporzioni:
-Lunghezza del corpo/altezza al garrese: 9:10
Questo rapporto può essere leggermente superiore nelle femmine
-Altezza del petto/altezza al garrese: circa 4:10
-Lunghezza del muso/lunghezza della testa:1:2
-Larghezza del cranio/lunghezza della testa: 4:10

Comportamento/ Carattere:
Svelto, attento, distante, è riservato con gli stranieri e potrebbe essere perfino inavvicinabile, ma sa essere dolce e affettuoso con quelli che decide di accettare.

TESTA:
lunga, fine, asciutta e cesellata, piuttosto stretta, senza eccesso.

Regione craniale:
-Cranio: il cranio è quasi piatto, piuttosto allungato. Larghezza del cranio deve essere nettamente inferiore alla metà della lunghezza della testa. Le direzioni dell'asse del cranio e della canna nasale sono spesso leggermente divergenti di profilo. Arcate sopracciliari e solco frontale leggermente marcati. In compenso, la cresta occipitale è nettamente prominente così come la protuberanza.
-Stop: molto poco marcato.

Regione facciale:
-Tartufo: le narici sono bene aperte. Il tartufo è nero o bruno.
-Muso: lungo, rettilineo, fine verso il davanti senza esagerazione.
-Mascelle/denti: mascelle lunghe e forti. Chiusura a forbice.
-Guance: piatte.
-Occhi: a forma di mandorla, discretamente grandi. Colore scuro o ambrato.
Palpebre pigmentate.
-Orecchie: attaccatura piuttosto alta. Sono fini, sempre cadenti e piatte, a base abbastanza larga, aderenti al cranio, mai " a rosa ". La forma è quella di un triangolo a punta leggermente arrotondata. La base si raddrizza quando il cane è in attenzione.

Collo:
Buona uscita del collo che è lungo, fine e muscoloso, leggermente arcuato. La pelle è sottile e non forma giogaia.

Corpo:
-Linea superiore: quasi dritta, orizzontale o leggermente rialzata verso le anche.
-Garrese: ben evidente.
-Regione lombare: corta, asciutta e sovente leggermente arcuata.
-Anche: nettamente prominenti e sempre collocate ad un'altezza uguale o superiore all'altezza al garrese.
-Groppa: obliqua senza essere avvallata.
-Punta del petto: non troppo larga.
-Petto: ben sviluppato in lunghezza, alto senza tuttavia raggiungere il livello del gomito. Non è molto largo, ma deve avere uno spazio sufficiente per il cuore, pertanto la regione sternale non può stringersi di colpo.
-Costole: lunghe, visibili, leggermente e regolarmente curvate verso il basso fino allo sterno.
-Linea inferiore: l'arco sternale è accentuato e congiunto in maniera armonica con l'addome che risale molto in alto sotto la volta lombare.

Coda:
attaccata bassa, lunga, sottile, asciutta e affusolata. È coperta dello stesso pelo del corpo e ha un pennello bianco all'estremità. Portata cadente con la punta leggermente rialzata, ma quando l'animale è eccitato può superare l'orizzontale

Arti anteriori:
-Vista d'insieme: Lunghi, fini, quasi interamente verticali. Zampe perfettamente ben inserite.
-Spalle: lunghe, inclinate e muscolose e leggermente oblique viste di profilo. Angolo scapolo omerale molto aperto (circa 130 gradi).
-Piedi anteriori: di forma arrotondata, con dita sottili e saldamente chiuse . Cuscinetti pigmentati.

Arti posteriori:
-Vista d'insieme: Lunghi e asciutti. Appiombi perfetti.
-Cosce: lunghe con una muscolatura prominente e asciutta. Angolo coxo-femorale molto aperto (circa 130 gradi).
-Gamba: l'angolo femoro-tibiale è molto aperto (circa 145 gradi).
-Garretto: tarso e metatarso sono dritti e asciutti, senza speroni.
-Piedi posteriori: di forma arrotondata. Cuscinetti pigmentati

Andatura/movimento:
sempre molto agile (flessuoso) e con particolare alzata al trotto e al passo. Il galoppo è saltellante. L'Azawakh da un'impressione di grande leggerezza ed elasticità. Il movimento è un punto essenziale della razza.

Pelle:
fine, tesa su tutto il corpo

Pelo:
raso, fine, sottile fin quasi ad essere assente sul ventre.

Colore:
fulvo a macchie bianche limitate all'estremità. Sono ammesse tutte le sfumature, da sabbia chiaro al fulvo scuro. La testa può portare una maschera nera e talvolta una lista bianca. Il mantello ha una macchia bianca nel petto e un pennello bianco nella coda. Ciascuno dei quattro arti deve avere un "calzetto" bianco, almeno sotto forma di tracce sui piedi. Ammesse striature nere.

Taglia:
compresa tra i 64 e i 74 cm. al garrese per i maschi; tra i 60 e 70 cm per le femmine

PESO:
Maschi: circa 20-25 kg Femmine: circa 15-20 kg

Difetti:
Ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità.
-Aspetto generale pesante
-Cranio troppo largo
-Stop accentuato
-Corpo troppo lungo
-Anche piazzate nettamente più basse del garrese
-Depigmentazione del tartufo importante


Difetti eliminatori:
-Mancanza di tipo (in particolare se crea l'impressione di incroci recenti con un'altra razza)
-Forte deformazione anatomica non accidentale
-Anomalia invalidante non acquisita
-Qualsiasi vizio redibitorio
-Prognatismo superiore o inferiore
-Occhio chiaro, come un uccello da preda
-Costole che si incurvano all'esterno nella parte bassa del petto conferendo un aspetto " a cassa di violino "
-Manto non conforme allo standard
-Pelo duro o semilungo
-Assenza di macchie bianche all'estremità degli arti
-Taglia fuori standard di oltre 3 centimetri
-Carattere pauroso con panico o aggressivo\

 

 





 
  Partner